Condizioni di fornitura per I pezzi di ricambio

1. Disposizioni generali

1.1 "Acquirente", ai sensi delle presenti Condizioni Generali di Vendita (CGV), deve intendersi qualsiasi utilizzatore finale che acquista i pezzi di ricambio per scopi privati che non rientrano nell'ambito delle proprie attività commerciali o professionali.

1.2 "Fornitore", ai sensi delle presenti Condizioni Generali di Vendita (CGV), deve intendersi qualsiasi persona che acquista i pezzi di ricambio per rivenderli o per installarli presso terzi nell'ambito delle proprie attività commerciali, imprenditoriali, artigianali o professionali.

1.3 Laddove non diversamente specificato, le seguenti CGV vengono applicate a tutte le consegne di pezzi di ricambio effettuate dal servizio assistenza clienti del fornitore ai propri clienti.

1.4 Le Condizioni Generali di Vendita dell'acquirente divergenti, contrastanti e/o complementari sono valide solo quando e se confermate dal fornitore per iscritto. Tutte le modifiche e le integrazioni alle presenti CGV hanno validità solo se formulate per iscritto.

2. Fornitura

  • La fornitura può avvenire nel modo seguente
  • Attraverso un documento firmato
  • Tramite una telefonata
  • Tramite telefax o Internet

3. Riserva di proprietà e rischi

3.1 I pezzi di ricambio consegnati rimangono di proprietà del fornitore fino al pagamento completo dell'intero importo convenuto. In caso di pagamento ritardato da parte dell'acquirente, il fornitore è autorizzato a fare iscrivere una riserva di proprietà nei registri pubblici, a spese dell'acquirente, presso il luogo di domicilio di quest'ultimo.

3.2 I rischi relativi alla fornitura passano dal fornitore all'acquirente nel momento in cui la merce a magazzino viene consegnata per essere spedita all'acquirente, a mezzo vettore postale o spedizioniere che ne cura il trasporto.

4. Prezzi

4.1 Salvo accordo divergente, i prezzi di vendita del fornitore s'intendono in franchi svizzeri comprensivi d’ IVA.

4.2 Per le forniture a domicilio fatturiamo una spesa di spedizione.Per le forniture a domicilio fatturiamo una spesa di spedizione.

4.3 Il fornitore è autorizzato a modificare i prezzi e i materiali.

5. Condizioni di pagamento

5.1 Pagamento avviene tramite annessa cedola "rossa" entro 30 giorni netto. Dopo la scadenza del termine di pagamento, l'acquirente è tenuto a corrispondere, senza diffida, un interesse di mora del 5%.

5.2 Le ordinazioni tramite eShop possono essere pagate anche con carta di credito.

5.3 Il fornitore si riserva il diritto di consegnare i pezzi in contrassegno.Il fornitore si riserva il diritto di consegnare i pezzi in contrassegno.

6. Termini di consegna

6.1 Sono permesse forniture parziali.

6.2 I termini di consegna e le scadenze indicati dal fornitore non sono vincolanti. Un ordine di pezzi di ricambio, ricevuto dal fornitore in un giorno lavorativo prima delle ore 15:40 viene solitamente spedito lo stesso giorno tramite la Posta Svizzera.

6.3 In casi eccezionali (fornitura dal magazzino centrale) é da calcolarsi un termine di consega più lungo.

6.4 Le date e i termini di consegna vengono posticipati in maniera adeguata se intervengono impedimenti che il fornitore non ha potuto evitare, nonostante la dovuta diligenza.

6.5 I ritardi di consegna non causano l'annullamento dell'ordine e/o l'avanzamento di richieste di risarcimento danni da parte dell'acquirente.

7. Verifica e accettazione della fornitura

7.1 I danni di trasporto devono essere notificati alla società di trasporto.

7.2 Altri danni devono essere reclamati per iscritto al servizio assistenza clienti del fornitore entro 7 giorni dal ricevimento della merce.

8. Garanzie post vendita

8.1 Sui pezzi di ricambio forniti, il fornitore accorda ai rivenditori una garanzia di 12 mesi dalla data di fatturazione.

8.2 Per i pezzi di ricambio consegnati agli acquirenti valgono le condizioni di garanzia previste dalla legge.

8.3 La garanzia è limitata alla riparazione del pezzo presso l'officina del fornitore o alla sostituzione gratuita. La garanzia si estingue se:

  • installazione errata
  • allacciamento elettrico non corretto. Per esempio modulo rete distrutto o singoli componenti
  • inosservanza delle istruzioni d'uso o di montaggio
  • normale logoramento
  • mancanza o errata manutenzione
  • forza maggiore
  • danno causato volontariamente

9. Annullamenti e rispedizioni

9.1 Le parti difettose o che presentano anomalie devono essere restituite immediatamente al fornitore nel loro imballo originale (inclusi i documenti di consegna), al più tardi entro 14 giorni dalla consegna, per permettere al fornitore di constatare la natura dei difetti.

9.2 Per spese di amministrazione la nota di credito verrà decurtata, di regola del 25%, sul valore di vendita. La rispedizione dovrà essere nel suo imballaggio originale. Il pezzo di ricambio deve essere nuovo.

10. Eventuali

10.1 Per motivi di sicurezza, i pezzi di ricambio devono essere installati esclusivamente da personale qualificato e specializzato.

10.2 Il rapporto contrattuale tra il fornitore e l’acquirente è soggetto al Diritto Svizzero. Il foro giuridico competente per l’acquirente e per il fornitore, è la sede giuridica del fornitore. Resta in ogni caso riservata qualsiasi altra disposizione obbligatoria suscettibile di applicazione in materia di scelta giurisdizionale (vedi in particolare gli artt. 32 e 35 del Codice di procedura civile svizzero - CPCS - per gli acquirenti).

Versione: Gennaio 2016

Condizioni di consegna

1. In generale

1.1 Tutte le offerte che non prevedono un termine di accettazione sono da ritenersi non vincolanti.

1.2 Le presenti condizioni di consegna sono vincolanti qualora la nostra offerta o i nostri listini

prezzi / prodotti, o la nostra conferma d'ordine ne dichiarino l'applicabilità. Eventuali condizioni

dell’acquirente che derogano dalle presenti condizioni di consegna troveranno applicazione

unicamente se accettate per iscritto da parte nostra.

1.3 Se la nostra consegna comprende anche software comunemente in vendita nei negozi,

compresa la relativa documentazione, si applicano esclusivamente le condizioni di consegna e

i contratti di licenza dei fornitori terzi interessati.

2. Opuscoli pubblicitari, disegni e documenti tecnici

2.1 Salvo accordo particolare, gli opuscoli e i cataloghi pubblicitari non sono vincolanti. Le

indicazioni che figurano sui documenti tecnici hanno valore impegnativo solo se

espressamente menzionato.

2.2 Ogni parte conserva tutti i diritti su disegni, documenti tecnici e software consegnati alla

controparte. Quest'ultima riconosce questi diritti e s'impegna a non trasmettere a terzi, senza

consenso scritto da parte del fornitore, disegni, documentazione e software, né ad utilizzarli

per scopi diversi da quelli previsti.

3. Prezzo

3.1 Salvo accordo particolare, i prezzi di vendita s'intendono in franchi svizzeri. Le consegne

all’acquirente in Svizzera s'intendono franco fabbrica (cioè dal nostro magazzino in Svizzera),

come da clausole INCOTERMS 1990.

3.2 Se intervengono dei cambiamenti nelle condizioni alla base della formazione del prezzo, e in

particolare in caso di oscillazioni monetarie o di imposte statali/amministrative, tasse, diritti

doganali, ulteriori imposte, ecc. entrati in vigore nel periodo compreso fra l'offerta e il termine

di consegna accordato, siamo autorizzati ad adeguare i prezzi e le condizioni ai cambiamenti

intervenuti.

4. Condizioni di pagamento

4.1 Salvo accordo particolare, le nostre fatture sono esigibili immediatamente e al più tardi a 30

giorni dalla data della fattura, al netto, senza sconti né deduzioni. I pagamenti devono essere

effettuati sul nostro conto corrente postale n. 80-11417-5 o sul nostro conto presso la Banca

Cantonale di Zurigo, sede di Zurigo. Il pagamento è considerato effettuato non appena

l'ammontare dovuto è accreditato in franchi svizzeri su uno dei conti sopraccitati e si trova a

nostra completa disposizione. Non sono ammesse compensazioni con contropretese.

4.2 Se l'acquirente non rispetta i termini di pagamento convenuti è tenuto a corrispondere, senza

diffida, a partire dal 31° giorno dalla data della fattura, un interesse di mora superiore del 4%

al tasso di sconto attuale praticato dalla Banca nazionale svizzera.

4.3 In caso di mancato rispetto dei termini di pagamento, ci riserviamo il diritto di fatturare tasse

d'ingiunzione e/o interessi di mora e di sospendere senza avviso le prestazioni di servizio fino

al pagamento completo.

4.4 Eventuali reclami concernenti le fatture di BSH Articoli casalinghi SA devono essere inoltrati

per iscritto entro 30 giorni dalla ricezione della fattura. In caso di reclamo giustificato fuori dai

termini stabiliti, le pretese del cliente rimangono intatte sempre che per BSH Articoli casalinghi

SA sia possibile controllare il reclamo in conformità alle disposizioni vigenti in materia di

protezione dei dati.

4.5 Ci riserviamo il diritto di trasmettere le informazioni relative allo svolgimento dei pagamenti agli

ambienti interessati.

5. Riserva di proprietà

Noi restiamo proprietari della totalità della fornitura fino al pagamento completo dell'importo

convenuto. Alla stipulazione del contratto l’acquirente ci autorizza a fare iscrivere una riserva

di proprietà nei registri pubblici, in ottemperanza alle relative leggi nazionali, e ad adempiere

tutte le formalità necessarie. L’acquirente s'impegna a mantenere a sue spese in buono stato

gli oggetti consegnati per tutta la durata della riserva di proprietà e li assicurerà a nostro

favore contro furto, rottura, incendio, danni dell'acqua e altri rischi. Inoltre prenderà tutte le

misure necessarie a impedire il pregiudizio o l'annullamento del nostro diritto di proprietà.

6. Termine di consegna

6.1 Il termine di consegna inizia a decorrere dal ricevimento di un'ordinazione scritta,

commercialmente e tecnicamente depurata, sempre che tutte le formalità amministrative siano

state richieste risp. eseguite. Il termine di consegna si considera rispettato se, alla sua

scadenza, la consegna è stata effettuata o se l’acquirente è stato informato che la merce è

pronta per essere spedita.

6.2 Il termine di consegna è adeguatamente posticipato:

- se le indicazioni necessarie all'esecuzione del contratto non ci sono state comunicate in

tempo utile o se l’acquirente esige delle modifiche tardive o richiede delle aggiunte che

causano un ritardo nella consegna o nelle prestazioni;

- se intervengono impedimenti indipendenti dalla nostra volontà, sia presso di noi, presso

l’acquirente o presso terzi. Vengono considerate cause non dipendenti dalla nostra volontà

misure od omissioni da parte dell'autorità, disordini civili, mobilitazione, guerra, conflitti sul

lavoro, serrate, scioperi, guasti e infortuni ad impianti di produzione, epidemie, eventi

naturali. In questi casi le parti contraenti converranno una proroga adeguata del contratto;

- se l’acquirente o un terzo a cui si è rivolto è in ritardo nell'esecuzione dei lavori che gli

competono o nell'adempimento dei suoi obblighi contrattuali, oppure se l’acquirente non

rispetta le condizioni di pagamento.

6.3 Il ritardo nella consegna o nelle prestazioni non dà diritto alcuno o pretesa all’acquirente.

Ulteriori pretese di indennizzo non sorgono che in caso di negligenza grave o d'intenzione

illecita e comunque unicamente nella misura in cui le precedenti indennità di ritardo non siano

sufficienti a coprire il danno.

7. Passaggio dei profitti e dei rischi

I profitti e i rischi relativi alla fornitura passano all’acquirente al più tardi al momento in cui i

prodotti lasciano il nostro stabilimento. Se la consegna è ritardata su richiesta dell’acquirente o

per altri motivi non imputabili a noi, il rischio passa all’acquirente al più tardi alla data di

consegna iniziale convenuta franco fabbrica. A partire da questo momento la fornitura è

immagazzinata e assicurata a rischio e spese dell’acquirente.

BSH Elettrodomestici SA

8. Verifica e accettazione

8.1 La consegna viene verificata presso di noi conformemente agli usi prima della spedizione. Se

l’acquirente esige delle verifiche supplementari, queste ultime saranno oggetto di un accordo

separato e a carico dell’acquirente. Una verifica particolare prima dell'accettazione, come pure

la definizione delle relative condizioni saranno oggetto di un accordo separato.

8.2 Il committente è tenuto a controllare la fornitura e le prestazioni nei 5 giorni lavorativi

successivi e a denunciare immediatamente per iscritto eventuali difetti. In caso di mancata

denuncia la fornitura e le prestazioni di servizio saranno considerate accettate, con riserva di

eventuali vizi o difetti occulti.

8.3 Ci impegniamo a rimediare nel minor tempo possibile ai difetti notificati come da cifra 8.2, a

nostra discrezione con una riparazione o con una sostituzione. L’acquirente dovrà garantirci a

questo scopo il tempo necessario e l'opportunità. Le parti difettose sostituite diverranno di

nostra proprietà.

8.4 L’acquirente non gode di alcun diritto né pretesa per difetti di qualsiasi natura, che si tratti di

fornitura o prestazione, ad eccezione di quelle menzionate espressamente alle cifre 8 e 9

(garanzia, responsabilità per difetti occulti).

9. Garanzia, responsabilità per difetti occulti

9.1 Salvo accordo particolare, il termine di garanzia per l’oggetto fornito è di 24 mesi. Il periodo

ha inizio a decorrere dalla data di fatturazione. Se la fornitura subisce ritardi per ragioni a noi

non attribuibili, il periodo di garanzia prende fine al più tardi diciotto mesi dopo la notifica di

disponibilità all’invio.

Per i pezzi dell’oggetto fornito sostituiti o riparati il periodo di garanzia è di sei mesi a

decorrere dalla sostituzione o dalla fine della riparazione, nel caso in cui il periodo di garanzia

di cui al paragrafo precedente scada prima di suddetta data.

9.2 La garanzia si estingue prematuramente se l’acquirente o terzi effettuano modifiche o

riparazioni senza nostro precedente accordo scritto, o se in caso di difetto l’acquirente non

adotta immediatamente tutte le misure atte a ridurre il danno o non ci offre la possibilità di

rimediarvi.

9.3 Dietro richiesta scritta dell’acquirente, ci impegniamo – a nostra discrezione – a riparare o a

sostituire il più rapidamente possibile tutti gli elementi della fornitura che, fino allo scadere del

termine di garanzia, sono riconosciuti difettosi o inutilizzabili in ragione di un difetto di

materiale, di un difetto di costruzione o di un’esecuzione errata. Su richiesta, i pezzi oggetto di

reclamo dovranno esserci consegnati. Nella misura in cui occorre sostituire elementi difettosi,

detti elementi difettosi divengono di nostra proprietà.

Alla scadenza del termine di garanzia giusta la cifra 9.1, cpv. 1, la garanzia per gli elementi

sostituiti o riparati (cifra 9.1, cpv. 2) della fornitura si estende unicamente ai rispettivi elementi

sostituiti o riparati. Le spese di smontaggio, di trasporto e di rimontaggio di tali elementi sono a

carico dell’acquirente.

9.4 Le caratteristiche garantite si limitano a quelle espressamente descritte come tali nelle

specifiche. La promessa vige al più tardi fino alla scadenza del periodo di garanzia. Se le

caratteristiche garantite non sono soddisfatte o lo sono solo parzialmente, l’acquirente ha

dapprima il diritto di esigere da noi un perfezionamento immediato. Per fare ciò, l’acquirente

deve accordarci il tempo necessario e l’occasione. Se il perfezionamento fallisce o è solo in

parte soddisfacente, l’acquirente ha il diritto ad una riduzione adeguata del prezzo. Se il difetto

è così grave da non consentire di porvi rimedio entro un termine equo, e se la fornitura o le

prestazioni non possono essere utilizzate per lo scopo indicato o possono essere utilizzate

solo in misura sensibilmente minore, l’acquirente ha il diritto di non accettare l’elemento della

fornitura difettoso o di recedere dal contratto, se per ragioni d’ordine economico l’accettazione

parziale non è ragionevolmente esigibile. Potremo essere obbligati a restituire unicamente gli

importi versati per gli elementi interessati dal recesso dal contratto.

9.5 Sono esclusi dalla garanzia e dalla responsabilità i danni di cui non può essere provato che

siano stati causati da un difetto di materiale, da un difetto di costruzione o da un difetto di

esecuzione, bensì connessi ad esempio alla naturale usura, a una manutenzione insufficiente,

all’inosservanza delle istruzioni d’uso, a sollecitazioni eccessive, all’uso di mezzi di produzione

inappropriati, a influssi chimici o elettrolitici, a lavori di fabbricazione o di montaggio non

eseguiti da noi, o da ogni altra causa che non possa esserci imputata.

9.6 In caso di software difettoso, affinché la garanzia possa essere applicata l’errore contenuto

nella versione originale non modificata del software incriminato deve essere riproducibile e

deve essere stato dettagliatamente documentato. In caso di perdita o di danneggiamento di

dati e/o di supporti dati, la garanzia non comprende l’onere connesso alla riacquisizione dei

dati perduti.

9.7 Da difetti di materiale, di costruzione o di esecuzione o dalla mancanza delle caratteristiche

assicurate non deriva per l’acquirente nessun diritto né pretesa, ad eccezione di quanto

espressamente indicato alle cifre 9.1 a 9.4.

10. Altra responsabilità

Sono escluse tutte le altre pretese dell’acquirente che esulano da quelle espressamente

menzionate dalle presenti condizioni di fornitura, quali che siano le loro basi giuridiche,

segnatamente le pretese di risarcimento danni, di sconto, di annullamento del contratto o di

recesso dal contratto.

In nessun caso l’acquirente ha un diritto al risarcimento di danni non causati dall’oggetto della

fornitura, come perdite di produzione, perdite d’esercizio, perdite di ordini, mancato guadagno

o qualunque altro danno diretto o indiretto. Questa esclusione della responsabilità non è

applicata ai casi di colpa grave o di intenzione illecita, o se sono applicabili disposizioni legali

imperative contrapposte.

11. Disposizioni sull’esportazione

Salvo accordo contrario, in base ad un accordo stipulato con la Divisione delle importazioni ed

esportazioni del Dipartimento federale dell’economia la riesportazione dei prodotti o di

elementi di essi è consentita unicamente dietro autorizzazione di suddetto servizio.

Quest’obbligo è trasmesso al all’acquirente risp. all’utente finale dal presente contratto, e in

caso di trasferimento dei prodotti deve essere trasferito al rispettivo acquirente.

12. Diritto applicabile

Il rapporto contrattuale è retto dal diritto materiale svizzero, in particolare dalle disposizioni in

materia d’acquisto previste dal Codice delle obbligazioni. La Convenzione delle Nazioni Unite

dell’11 aprile 1980 riguardante i contratti di vendita internazionale di merci («Convenzione di

Vienna sulla vendita internazionale») non è applicabile.

13. Il foro giuridico è Zurigo, sia per l’acquirente che per noi.

Ci riserviamo tuttavia il diritto di citare in giudizio l’acquirente presso il suo luogo di domicilio.

1. Condizioni Generali

1.1

Le presenti condizioni generali di vendita e di fornitura (CG) valgono per i rapporti giuridici tra la BSH Elettrodomestici SA (fornitore) e i suoi clienti (acquirente) e sono vincolanti se vengono dichiarate applicabili nell’offerta, nella lista dei prodotti e nel listino prezzi o nella conferma d’ordine.

1.2

Le Condizioni Generali dell’acquirente divergenti, contrastanti e / o complementari sono valide solo quando e se confermate dal fornitore per iscritto. Tutte le modifiche e le integrazioni alle presenti CG (inclusa la presente clausola), per essere valide, devono essere effettuate per iscritto.

1.3

Se una qualsiasi disposizione di queste CG è invalida o incompleta, la validità delle restanti disposizioni non verrà inficiata.

1.4

Il fornitore si riserva il diritto di modificare in qualsiasi momento le presenti CG. Per qualsiasi imprecisioni e/o contraddizioni tra il testo tedesco, francese e italiano delle presenti CG, il testo in lingua tedesca è l'unico facente fede.

1.5

Queste condizioni hanno validità a decorrere da luglio 2016 e sostituiscono tutte le precedenti condizioni generali di vendita e di fornitura del fornitore.

1.6

Se la nostra consegna comprende anche software comunemente in commercio, compresa la relativa documentazione, si applicano esclusivamente le condizioni di consegna e di licenza dei fornitori terzi interessati.

1.7

Per la fornitura di pezzi di ricambio si applicano le condizioni di fornitura per i pezzi di ricambio.

2. Offerta e accettazione

2.1

Il contratto tra il fornitore e l’acquirente viene perfezionato quando il fornitore invia all’ acquirente la sua conferma d’ordine scritta, per posta, fax o mail.

2.2

Le offerte che non contengono alcun termine d’accettazione non sono vincolanti.

3. Opuscoli pubblicitari, disegni e documenti tecnici

3.1

Salvo accordo divergente, gli opuscoli e i cataloghi pubblicitari non sono vincolanti. Le indicazioni che figurano sui documenti tecnici hanno valore impegnativo solo se espressamente assicurate.

3.2

Ogni partner contrattuale conserva tutti i diritti su disegni, documenti tecnici e software consegnati all’altro partner contrattuale. Quest'ultimo ne riconosce i diritti e s'impegna a non trasmettere a terzi, senza consenso scritto da parte del fornitore, disegni, documentazione e software, né ad utilizzarli per scopi diversi da quelli previsti.

4. Prezzi

4.1

Salvo accordo divergente, i prezzi di vendita del fornitore s'intendono netti in franchi svizzeri.

4.2

Richieste particolari da parte dell’acquirente (ad esempio, la consegna ad un indirizzo diverso da quello dell’acquirente, una spedizione espressa o un imballaggio speciale), ove possibile, verranno prese in considerazione. I costi aggiuntivi risultanti sono a carico dell'acquirente.

4.3

Se intervengono dei cambiamenti nelle condizioni alla base della formazione del prezzo, e in particolare in caso di oscillazioni monetarie o di imposte statali/amministrative, tasse, diritti doganali, ulteriori imposte, ecc. entrati in vigore nel periodo compreso fra l'offerta e il termine di consegna accordato, il fornitore è autorizzato ad adeguare i prezzi e le condizioni ai cambiamenti intervenuti.

5. Riserva di proprietà

5.1

La merce consegnata rimane di proprietà del fornitore fino al pagamento completo dell'intero importo convenuto. In caso di pagamento ritardato da parte dell’acquirente, il fornitore è autorizzato a fare iscrivere una riserva di proprietà nei registri pubblici, a spese dell’acquirente.

5.2

L’acquirente, a sue spese, s'impegna a mantenere in buono stato gli oggetti consegnati per tutta la durata della riserva di proprietà e li assicurerà a favore del fornitore, contro furto, rottura, incendio, danni provocati dall'acqua e altri rischi. Inoltre adotterà tutte le misure necessarie a impedire il pregiudizio o l'annullamento del diritto di proprietà del fornitore.

6. Condizioni di pagamento

6.1

Salvo accordo divergente, l’acquirente deve provvedere al pagamento delle fatture entro 30 giorni dalla data della fattura, al netto, senza sconti né deduzioni, tramite bonifico bancario, su uno dei seguenti conti: conto UBS n. 0230-140579.01F. L'acquirente non è autorizzato a compensare tali pagamenti con qualsiasi pretesa da parte sua nei confronti del fornitore.

6.2

Dopo la scadenza del termine di pagamento di 30 giorni o del termine convenuto, l’acquirente è tenuto a corrispondere, senza diffida, un interesse di mora del 5%. Il fornitore può concedere all'acquirente una proroga del termine di 10 giorni, dopo la cui scadenza, a seguito di comunicazione scritta, può retrocedere dal contratto entro 5 giorni lavorativi o richiedere il risarcimento dei danni o la prosecuzione del pagamento del prezzo di acquisto.

6.3

In caso di mancato rispetto dei termini di pagamento, a partire dal 2° sollecito, il fornitore si riserva il diritto di fatturare all'acquirente CHF 10,-- quale rimborso spese amministrative.

7 Condizioni di consegna

7.1

Le consegne all’acquirente in Svizzera s'intendono franco fabbrica (cioè dal magazzino del fornitore), in conformità alle INCOTERMS 2010.

7.2

Date e termini di consegna concordati non costituiscono contratti a termine fisso e vengono rispettati da parte del fornitore in considerazione delle possibilità normali di approvvigionamento del materiale, di produzione e di trasporto.

7.3

Le date e i termini di consegna vengono posticipati se intervengono impedimenti che il fornitore non ha potuto evitare, nonostante la dovuta diligenza. Tali impedimenti sono ad esempio, grossi guasti agli impianti produttivi, conflitti sul lavoro, subforniture ritardate o difettose e cause di forza maggiore.

7.4

Il fornitore si riserva di rifiutare la consegna se le condizioni di pagamento concordate, non sono soddisfatte da parte dell’acquirente.

7.5

Il fornitore non è responsabile del ritardo nella consegna. L’avanzamento di richieste di risarcimento danni da parte dell’acquirente è ammesso solo in caso di colpa grave e dolo.

7.6

L’acquirente deve confermare la ricezione della merce controfirmando la bolla di consegna che accompagna la merce, mediante l'apposizione di una firma legalmente valida. Egli garantisce inoltre che a firmare siano esclusivamente rappresentanti autorizzati.

8. Passaggio dei profitti e dei rischi

8.1

I profitti e i rischi relativi alla fornitura passano dal fornitore all’acquirente nel momento in cui la merce a magazzino viene consegnata per essere spedita.

8.2

Se la consegna è ritardata su richiesta dell’acquirente o per altri motivi non imputabili al fornitore, il rischio passa all’acquirente, al più tardi alla data di consegna iniziale convenuta franco fabbrica o franco magazzino. A partire da questo momento la fornitura è immagazzinata e assicurata a rischio e a spese dell’acquirente.

9. Verifica e accettazione della fornitura

9.1

L’acquirente è tenuto a controllare la fornitura entro 8 giorni dalla ricezione. Eventuali difetti rilevati dovranno essere reclamati per iscritto al fornitore, al più tardi all’ottavo giorno dal ricevimento della merce, dietro indicazione concreta dei difetti riscontrati. In caso di mancata denuncia al fornitore, nei termini previsti, la fornitura si considera accettata. I difetti occulti, successivamente riscontrati, devono essere immediatamente biasimati.

9.2

Il fornitore è garante e responsabile per la merce difettosa, solo in conformità alle seguenti disposizioni:

10. Garanzia, responsabilità per difetti

10.1

Salvo accordo divergente, il termine di garanzia per l’oggetto fornito è di 24 mesi. Il periodo ha inizio a decorrere dalla data di fatturazione all’acquirente.

10.2

Per la garanzia di qualità, il fornitore è responsabile solo se da lui espressamente confermata per iscritto.

10.3

La garanzia si estingue se l’acquirente o terzi effettuano modifiche o riparazioni senza precedente accordo scritto da parte del fornitore, o se in caso di difetto, l’acquirente non adotta immediatamente tutte le misure atte a ridurre il danno o non concede al fornitore la possibilità di rimediarvi.

10.4

Il fornitore si impegna, a sua discrezione e su richiesta scritta dell’acquirente, a riparare immediatamente o sostituire tutte le parti della fornitura, oggettivamente comprovabili, risultanti difettose a causa di materiale scadente, di costruzione difettosa o esecuzione imperfetta, le quali, sino alla scadenza della garanzia, risultino danneggiate o inutilizzabili. Le parti difettose sostituite diventano di proprietà del fornitore, salvo espressa rinuncia da parte dello stesso.

10.5

Per le parti oggetto della fornitura, sostituite o riparate, ha inizio un nuovo periodo di garanzia della durata di 12 mesi a partire dalla data di emissione della fattura, se il periodo di garanzia dell’oggetto della fornitura, di cui al par. 10.1, scade prima.

10.6

Per i danni causati da normale usura, manutenzione impropria, inosservanza delle istruzioni d'uso, sollecitazioni eccessive, apparecchiature inappropriate, influssi chimici, elettrochimici o elettrici, o da ogni altra causa non imputabile al fornitore, l’unico responsabile è l’acquirente.

11. Sicurezza dei prodotti

11.1

Il fornitore, in qualità di produttore, è l’unico responsabile per la sicurezza della merce consegnata all’acquirente, ai sensi dell’Articolo 3 e seguenti della Legge federale sulla sicurezza dei prodotti (LSPro; SR 930.11).

11.2

L’acquirente deve assolvere ai suoi obblighi, ai sensi dell’Articolo 8 par. 4 LSPro, per quanto riguarda il controllo della sicurezza delle merci acquistate dal fornitore. In particolare, egli è tenuto ad adottare misure che consentano la tracciabilità delle merci, come ad esempio la attenta conservazione delle prove di acquisto o delle bolle di consegna ai suoi clienti.

11.3

Se l’acquirente dovesse constatare o avere motivo di credere che queste merci possano costituire un pericolo per la sicurezza o per la salute dell’utilizzatore o di terzi, deve provvedere ad informare immediatamente il fornitore. Esclusivamente il fornitore ha l’obbligo di informare l’autorità esecutiva competente, ai sensi dell’Articolo 8 par. 5 LSPro.

11.4

Il fornitore è soggetto all’obbligo di riservatezza nei confronti dei media in merito a eventuali risultanze e/o ipotesi, ai sensi del par. 11.3 di queste CG. Inoltre, all’acquirente è vietato riparare personalmente gli eventuali danni di prodotti o di merci acquistate dal fornitore.

12. Protezione dei dati

12.1

Il fornitore è parte del Gruppo Bosch. I dati personali degli acquirenti saranno trattati all'interno del Gruppo Bosch. I dati personali possono essere trattati dal Gruppo Bosch sul territorio nazionale e all'estero per le seguenti finalità:

  • a) gestione di ordini e fornitura di servizi
  • b) gestione e assistenza dei rapporti con la clientela
  • c) fatturazione
  • d) sondaggi sui prodotti
  • e) marketing

12.2

Se i dati vengono trasferiti a fornitori esterni di servizi, il fornitore garantisce il rispetto della protezione dei dati, mediante l'adozione di misure tecniche e organizzative adeguate.

13. Diritto applicabile/foro giuridico

13.1

Il rapporto contrattuale tra il fornitore e l’acquirente è soggetto al diritto svizzero, con esclusione della Convenzione delle Nazioni Unite sulla Vendita Internazionale di Beni (CISG).

13.2

Il foro giuridico competente per l’acquirente e per il fornitore, è la sede giuridica del fornitore. Il fornitore ha tuttavia il diritto di citare in giudizio l’acquirente presso il suo luogo di domicilio.